GLI SPRAR

Il Consorzio di Cooperative Sociali Sisifo da un decennio è un solido punto di riferimento nel settore dei servizi di accoglienza rivolti ai migranti presenti sul territorio italiano. Le acquisite e conclamate capacità gestionali e il know how maturato vengono oggi spesi da Sisifo nel dare un valido e concreto contributo al Sistema Nazionale di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR).
Quest'ultimo, istituito dalla legge 189/2002, è costituito dalla rete degli Enti locali che, a livello territoriale, in collaborazione con realtà del terzo settore, garantiscono interventi di “ accoglienza integrata” che, superando l'erogazione dei servizi base di distribuzione vitto e alloggio, prevedono misure di orientamento e accompagnamento sociale, legale e lavorativo per gli immigrati.

Il  Consorzio Sisifo tramite affidamento diretto alle sue storiche Cooperative Consorziate presenti direttamente sul territorio siciliano, gestisce 6 Progetti Sprar dislocati nelle Provincie di Enna, Ragusa, Catania e Messina. In strutture di medie/piccole dimensioni, a misura d'uomo, ( con un totale complessivo di 179 posti ) site nei Comuni di Regalbuto, Pozzallo, Mascalucia, Capo d’Orlando, Rodì Milici e Castroreale, gli Enti locali, titolari dei Progetti, con il nostro prezioso supporto, garantiscono quegli interventi di assistenza di ampio respiro calibrati sulle necessità e bisogni del singolo.
SPRAR sisifo
Il sistema SPRAR si pone come obiettivo la presa in carico della singola persona, prevedendo l'attivazione di un percorso individualizzato finalizzato ad incrementarne l'autonomia per una reale integrazione in termini di accesso ai servizi e alle opportunità lavorative, abitative e di socializzazione.
Programmi di assistenza integrata che rappresentano una concreta possibilità di contenimento e prevenzione di fenomeni di emarginazione sociale, ampliamento e diversificazione delle competenze nei servizi territoriali, rivitalizzazione  culturale ed economica del contesto di riferimento, apertura a diversi mondi, sana contaminazione di idee e pensieri.

Sisifo nella gestione dei 6 Progetti Sprar, informa il proprio operato a questo innovativo modello  "di seconda accoglienza" nel quale l'assistenza al migrante è ripensata, rivisitata e arricchita.
Il confronto continuo tra le diverse Strutture, la diffusione e condivisione di buone prassi organizzative e gestionali, il lavoro in rete e i molteplici protocolli di intesa con gli attori istituzionali e non, contribuiscono giorno dopo giorno, a dare sostanza all' idea di integrazione dei beneficiari, diffondendo una vera e genuina cultura dell'accoglienza e della multiculturalità nelle comunità cittadine.

Negli Sprar a marchio Sisifo risultano stabilmente impiegate 53 unità (oltre a molteplici validi consulenti esterni in materia legale, di supporto psico/socio/sanitario e  orientamento): coordinatori, mediatori culturali, interpreti, psicologi, assistenti sociali, operatori, informatori legali per e con i migranti che trovano nelle Strutture Sprar, prima ancora che capaci professionisti del settore, uomini e donne dai quali ricevere un primo empatico sostegno nella delicata fase di inserimento in una nuova realtà.

Dall'avvio dei Progetti, per il triennio 2014/2016, con il supporto e il monitoraggio costante del Servizio Centrale (organismo con compiti di coordinamento del Sistema nazionale di Protezione, istituito e attivato dal Ministero dell'interno e affidato con convenzione ad ANCI che per l'attuazione delle attività si avvale della Fondazione Cittalia) abbiamo accolto e inserito 157 beneficiari (richiedenti asilo, rifugiati, titolari di protezione umanitaria e sussidiaria) di cui 28 nuclei familiari e 26 minori accompagnati. 

line grey

Sisifo - Servizi agli immigratiIl Consorzio di Cooperative Sociali Sisifo dal 2007 al 2014 è stato impegnato nella gestione del Centro di Soccorso e Prima Accoglienza di Lampedusa.

Dal 2008 e sino al 2010 in convenzione con la Prefettura di Messina, ha ge­stito il Centro di Accoglienza per Immigrati Richiedenti Asilo Politico(CARA) sito in Sant’Angelo di Brolo (ME).

Dall’Ottobre 2010 e sino al Settembre 2014 il Consorzio Sisifo, a seguito di aggiudicazione di gara di appalto indetta dalla Prefettura di Cagliari, ha operato nel C.a.r.a di Elmas (Cagliari). Dal Mese di Marzo 2014 tramite sua consorziata, Sisifo gestisce il C.a.r.a di Borgo Mezzanone (Foggia).

Dal 01.10.2014 partecipa nella gestione del C.a.r.a Mineo con una quota del 11,16% in qualità di mandante: i servizi di assistenza generica alla persona sono affidati dal Consorzio per la sua quota parte, a 4 Cooperative socie designate in fase di gara come esecutrici dei servizi.

Il Consorzio Sisifo dopo aver gestito per il triennio 2011/2013 il Progetto Sprar sito nel Comune di Castroreale oggi punta sulla seconda accoglienza di qualità con i suoi 6 Progetti siti in 4 Provincie Siciliane.