Le Residenze Sanitarie Assistenziali
(RSA)
sono strutture extra ospedaliere, gestite da soggetti pubblici o privati o in forma mista, finalizzate a fornire accoglimento, prestazioni sanitarie, assistenziali e di recupero funzionale e sociale, nonché di prevenzione dell’aggravamento del danno funzionale per patologie croniche nei confronti di persone ultra-sessantacinquenni non autosufficienti e di soggetti disabili non autosufficienti, non assistibili a domicilio, che richiedono trattamenti continui e che non necessitano di ricovero in strutture di tipo ospedaliero o nei centri di riabilitazione.

La Residenza Sanitaria Assistenziale deve offrire una serie di servizi sociali e sanitari per garantire la migliore qualità di vita all’interno della struttura:

  • Servizio alberghiero
  • Assistenza socio-sanitaria
  • Attività di riabilitazione
  • Attività ricreative, culturali e occupazionali
  • Assistenza infermieristica diurna e notturna
  • Assistenza sanitaria di base e specialistica
  • Assistenza psicologica
  • Assistenza religiosa
  • Cura della persona

Tutte le attività svolte all’interno della struttura, attraverso cui si esplicano questi servizi, sono finalizzate alla prevenzione, cura e riabilitazione dell’utente, al recupero e al mantenimento della sua autonomia.

Consorzio di Cooperative Sociali “Quarantacinque”
Nel campo delle attività residenziali il Consorzio SISIFO opera tramite il Consorzio di Cooperative Sociali “Quarantacinque” di Reggio Emilia, del quale SISIFO è socio.
Nel febbraio 2005 si è proceduto all’apertura della residenza di San Piero Patti della capienza di 20 posti letto e dove allo stato attuale vengono ospitati pazienti anziani e non autosufficienti.