• secondeng1.jpg
    https://www.consorziosisifo.it/images/slideshow-seconden/secondeng1.jpg
  • secondeng2.jpg
    https://www.consorziosisifo.it/images/slideshow-seconden/secondeng2.jpg
  • secondeng3.jpg
    https://www.consorziosisifo.it/images/slideshow-seconden/secondeng3.jpg
  • secondeng4.jpg
    https://www.consorziosisifo.it/images/slideshow-seconden/secondeng4.jpg
  • secondeng5.jpg
    https://www.consorziosisifo.it/images/slideshow-seconden/secondeng5.jpg
L'ospedale "a domicilio" Le novità della telemedicina L'accordo tra il Consorzio Sisifo e Aicare. Cosa può cambiare in Sicilia.   Medici collegati in tempo reale con il paziente attraverso un computer, sedute di psicoterapia a distanza, valutazioni dei parametri vitali visibili dallo schermo, referti che girano in formato elettronico fra ospedali specializzati, per avere più pareri. Il futuro della sanità sembra diventare sempre più telematico e tale rivoluzione in questo campo oggi è pronta a decollare anche in Sicilia. L’ultima novità arriva dal Consorzio di Cooperative Sisifo, attivo in Sicilia e in tutto il resto del Paeseper servizi sanitari a domicilio e per le cure domiciliari ai malati oncologici terminali, il quale, proprio qualche giorno fa, ha siglato un accordo con Aicare, una delle società più innovative in Italia nel campo della fornitura delle apparecchiature elettromedicali e digitali necessarie al paziente per rendersi autosufficiente da casa. Questa acquisizione, ossia l’ingresso nella compagine societaria di Sisifo in Aicare, nasce dalla consapevolezza che “solo avendo una partecipazione societaria riesci a sviluppare un servizio personalizzato territorio per territorio” spiega il presidente di Sisifo Mimmo Arena e che “ la telemedicina oggi aiuta molto il paziente perché oltre ad averne cura presso il proprio…
  SCIACCA (AG) - Un bambino di Sciacca, affetto da una grave patologia di soli tre anni e seguito dall'equipe di cure palliative di Sisifo attiva sul territorio di Agrigento, ha ricevuto in dono dal Consorzio che si occupa delle cure palliative in tutto il territorio regionale, un lettino pediatrico con sponde in plexiglass ed alluminio,modello SL6030 della GIVAS healt human confort, del quale aveva necessità già da un paio d'anni. Paolo Ferrara, medico palliativista che conosce bene e segue il bimbo, ha valutato la situazione clinica e proposto al Consorzio l'acquisto urgente di questo prezioso ausilio che la famiglia non era in grado di acquistare. Segue su Live Sicilia
Wednesday, 14 November 2018 11:56

Tutti Terapisti del comportamento

Il personale della SSR ha ottenuto la specializzazione in terapisti del comportamento, necessaria ad applicare in modo corretto e sotto supervisione interventi basati sull'Analisi Comportamentale Applicata (ABA).      
Oltre 200 persone hanno partecipato alla due giorni. I dibattiti hanno accompagnato la proiezione del cortometraggio.  
Sisifo: "Servizi Sanitari, stop gare e appalti pubblici"